Hosting gratuito e dominio gratis offerti da HostingGratis.it

RADUNO ESTIVO


DELLE SCUOLE DELLA RETE NAZIONALE MATCH DI IMPROVVISAZIONE TEATRALE

STAGES


PROGRAMMA


Freelancer is a free bootstrap theme created by Start Bootstrap. The download includes the complete source files including HTML, CSS, and JavaScript as well as optional LESS stylesheets for easy customization.

Whether you're a student looking to showcase your work, a professional looking to attract clients, or a graphic artist looking to share your projects, this template is the perfect starting point!

Contact Me



SE NON SAI RIDERE NON SEI UNA PERSONA SERIA


La prima cosa che lo spettatore vede entrare in scena è il corpo dell’attore, pertanto il comico deve far ridere subito, con la sua fisicità. Ho elaborato così una tecnica infallibile per la costruzione del personaggio comico che , una volta acquisita, vi permetterà di dar vita a svariati personaggi in breve tempo.Si giocherà col proprio corpo attraverso la tecnica del punto guida che ho elaborato prendendo spunto dal mimo Lecoq . Dal personaggio originale si passerà al tema dell’imitazione, ovvero come cogliere l’essenza di un personaggio esistente e riuscire ad imitarlo . Dal corpo si passerà allo studio della mimica, in quanto alcune risate scaturiscono semplicemente da un’espressione del volto ,basti pensare a Totò, Jerry Lewis , Jim Carrey etc. Completa il lavoro sul personaggio comico il suo modo di parlare che deve risultare divertente, per cui affronteremo le varie sporcature linguistiche come la balbuzie , i difetti fonetici ,l’esplorazione dei vari ritmi nel modo di parlare ,il Grammelot e il lavoro sulle gamme vocali. Ora che è nato il vostro personaggio comico ,lo faremo agire in improvvisazioni come il classico numero di Vater Chiari “ Il Sarchiapone” o il lavoro sulle barzellette alla maniera di Dario Fò, Valter Chiari o Carlo Dapporto. Hai deciso di partecipare? Allora porta qualcosa che ti faccia ridere : una canzone,un oggetto, una capo d’abbigliamento ,un aneddoto, una barzelletta, un monologo … non hai nulla? Porta la cosa più drammatica che ti sia mai capitata ovvero te stesso. Lascia a casa il giudizio e l’adulto che ti sei costruito.

Curriculum

Si diploma come attrice alla Civica scuola D’Arte Drammatica Paolo Grassi e vince numerose borse di studio con maestri del calibro di Dario Fò . In uno spettacolo teatrale incontra Antonella Questa e decidono di dedicarsi al cabaret col duo “ Le due di troppo” e lavorano con l’eccellenza della comicità: in teatro nella compagnia di Zelig Lab, e in televisione in numerose trasmissioni di Serena Dandini al fianco di Neri Marcoré , Lillo e Greg, Paola Minaccioni e altri. In teatro la ricordiamo al fianco di Giampiero Ingrassia , Marina Massironi , al cinema al fianco di Gigi Proietti nel film “ Un’Estate ai Caraibi” di Carlo Vanzina.

Chiudi

IL COLIBRI

Ritmo di una scena


“Ora, definire il ritmo è una questione molto profonda, molto più profonda delle parole. Una scena, un’emozione, crea quest’onda nella mente, molto prima di trovare le parole adatte per esprimerla”
(Virginia Wolf)


Il workshop ha per obiettivo l’analisi e la comprensione della scena e del personaggio attraverso il ritmo. Giocando con gli elementi della composizione drammaturgica di base, l’obiettivo è di riappropriarsi con coscienza delle dinamiche legate al tempo e ai differenti modi di scandirlo. Cosa non deve mancare ad una scena perché abbia un buon ritmo? Quando e come accorgersi della necessità di un cambio di situazione? Come conservare le caratteristiche del nostro personaggio senza lasciarsi travolgere da quelle degli altri improvvisatori? Come seguendo una partitura musicale o improvvisando su di un pentagramma vuoto, l’attore può (e deve) sapere dove essere “crescente”, dove “andante moderato” o “trionfale” e, perché no, dove mettere delle pause di silenzio. Non parliamo solo di voce ma anche e soprattutto del corpo e della sua energia scenica, della sua intensità, prima della parola. Lo scopo primario è di permettere ad ogni partecipante di scoprire il proprio ritmo naturale e poi, chissà, mettersi in difficoltà producendosi in variazioni su di esso. In un secondo momento, grazie ad esercizi sviluppati da grandi teorici del secolo scorso (Michael Cecov, Thierry Salmon), si delineeranno le linee guida imprescindibili che definiscono la scena e il suo tempo. Solo allora, l’energia del personaggio incontrerà il ritmo della scena e, a quel punto, sarà la nuova sinfonia a meravigliare gli interpreti e il pubblico.

Curriculum

Alessandro Mercurio, attore, regista e insegnante di recitazione. Inizia il suo viaggio nel mondo dell'improvvisazione nel 1999, a 17 anni, seguendo il corso di avviamento al Match d'Improvvisazione Teatrale presso la scuola Quintatinta di Torino. L'anno dopo ha il suo "battesimo del fuoco" (Festival del Teatro di Strada, Certaldo) ed entra a far parte del gruppo professionisti. Nel 2002 viene ammesso alla Scuola d'Arte Drammatica "Paolo Grassi" di Milano dove si diplomera' come attore nel 2005 e dove insegnera' Voce e Tecniche d'Improvvisazione dal 2007 al 2011. Arricchisce il suo percorso attorale (lavora tra gli altri con Massimo Castri, Maurizio Schmidt, Maria Consagra) e quello registico, approfondendo l’approccio formativo della creazione teatrale. Studia con pedagoghi di fama mondiale ( Anatolj Vassiliev, Letizia Quintavalla). Si specializza nella formazione teatrale accostando, ai metodi tradizionali, un processo di ricerca personale ispirato alle tecniche di composizione drammaturgica di Thierry Salmon. Dal 2006 al 2011 conduce il programma televisivo per bambini "L'Albero Azzurro" (RAI). In qualita' di improvvisatore lavora e collabora con diverse realta' del territorio nazionale (Teatro Sequenza, Boxattori, Teatribu, Teatro Tao) e partecipa a numerosi tornei e manifestazioni internzionali (Mondiali d'Improvvisazione 2016, Paradoxe 2017). Attualmente vive a Montreal (Canada) dove realizza regie teatrali ( Aqvarivm 2012, Tonight we play a soggetto 2014) ed insegna recitazione in diversi istituti (Concordia University).

Chiudi

Project Name


Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit. Mollitia neque assumenda ipsam nihil, molestias magnam, recusandae quos quis inventore quisquam velit asperiores, vitae? Reprehenderit soluta, eos quod consequuntur itaque. Nam.

Close Project

Project Name


Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit. Mollitia neque assumenda ipsam nihil, molestias magnam, recusandae quos quis inventore quisquam velit asperiores, vitae? Reprehenderit soluta, eos quod consequuntur itaque. Nam.

Close Project

Project Name


Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit. Mollitia neque assumenda ipsam nihil, molestias magnam, recusandae quos quis inventore quisquam velit asperiores, vitae? Reprehenderit soluta, eos quod consequuntur itaque. Nam.

Close Project

Project Name


Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit. Mollitia neque assumenda ipsam nihil, molestias magnam, recusandae quos quis inventore quisquam velit asperiores, vitae? Reprehenderit soluta, eos quod consequuntur itaque. Nam.

Close Project